Sabato 14 Febbraio 2015

 

Osteria Nuova Calcio - Atletico River Urbinelli 1 - 1

 

indietro       avanti


OSTERIA NUOVA CALCIO: Foschi, Giunta, Polese (Fraternali 28'st), Del Prete, Rossi, Sabatini, Guerra, Santi, Scarlatti, Martellini (Del Prete N. 41'st), Velida.
A disposizione: Pietrucci, Autiero, Magi, Valeri, Ugolini.
Allenatore: LA VOLPICELLA

ATLETICO RIVER URBINELLI: Barberini, Sanchini, Alessandrini M., Montini, Memmo, Barbieri, Albertini, Alessandrini L., Cimini (D'Emilio 40'st), Balducci, Scarpellini
A disposizione: Rossi, Carotenuto, Martellini, Olivieri, Biagini Caccin.
Allenatore: FOGLIETTA

RETI: Cimini 27'st, Barberini (A) 33'st

Arbitro: sig. SORICELLI sez. di Pesaro


OSTERIA NUOVA - Il River di mister Foglietta va a far visita all'Osteria Nuova per un derby che si preannuncia infuocato date anche le esigenze di classifica i biancoazzurri, un punto sotto un River pronto a riscattarsi dopo il crollo casalingo con il Casinina.
Davanti ad una cornice di pubblico da altre categorie, l'arbitro Sorcinelli da il via alla gara.
Rossoneri subito in partita ma la prima occasione, al minuto 4, per i padroni di casa con Santi ottimamente lanciato da Guerra, la sua conclusione da dimenticare.
E un River in forma e la risposta non si fa attendere: prima Montini, su punizione, colpisce la traversa, poi Albertini ad entrare in area, saltare un difensore e calciare in porta, Foschi respinge ma lo stesso numero 7 si fa trovare pronto sulla ribattuta calciando a botta sicura ma Rossi respinge miracolosamente sulla linea.
L Urbinelli domina il campo e spinge alla ricerca del meritato vantaggio, lOsteria Nuova dal canto suo costretto a giocare di ripartenza, su una di queste, al 26, Martellini conquista e batte una punizione che Barberini respinge di pugno, al limite dell'area c' appostato Guerra che al volo colpisce, la palla sfiora il palo.
Il finale di tempo tutto di marca ospite: dalla fascia destra Sanchini si appoggia su Cimini che di prima trova Scarpellini al limite dell'area, la sponda dell'attaccante rossonero perfetta per Albertini che piazza un bel tiro di poco fuori.
La ripresa inizia con un Urbinelli intraprendente e subito pericoloso in attacco con Montini su punizione.
La gara diventa nervosa con numerosi interventi di Sorcinelli a placare gli animi, questo limita lo spettacolo e fino al 27 non si vedranno azioni pericolose. Improvvisamente la squadra di Foglietta riprende a giocare palla a terra con Balducci che dalla fascia serve Cimini che chiede l'uno-due al limite dell'area a Scarpellini, la palla di ritorno lunga quanto basta al numero 9 rossonero per anticipare Foschi ed insaccare lo 0-1 che manda in estasi il pubblico di fede River e tutta la panchina.
L'Osteria Nuova cerca di reagire cambiando disposizione tattica, mossa che non crea pericoli a Barberini ma placa le azioni offensive degli ospiti che amministrano il vantaggio fino all'episodio chiave, al 33 quando un cross destinato a Scarlatti in mezzo all'area suscita un'incertezza fatale per Barberini che non esce in presa e tocca la palla che finisce in rete per il pareggio dell'Osteria e la beffa per il River.
Gli ospiti non si demoralizzano e cercano di riprendersi la meritata vittoria, l'occasione finale e pi ghiotta di tutta la ripresa capita sui piedi di Albertini che, dopo esser stato servito di sponda da Scarpellini, sceglie la soluzione di potenza, a Foschi battuto la palla colpisce ancora una volta la traversa. Un pareggio amaro quello degli uomini di Foglietta che hanno giocato un grande primo tempo e atteso nella ripresa per colpire poi con Cimini, puniti all'unico errore della gara. 

     Articolo di G.C.  


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L' arbitro Soricelli della sez. di Pesaro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0-1 di Cimini

 

 

 

1-1 autogol di Barberini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TERZO TEMPO DI ALTRE CATEGORIE ...

 

... COME I NOSTRI TIFOSI ... GRAZIE!!!

 


_____________________________________________________________________________________________________

 

fotografie  di Pino Fabbri

_____________________________________________________________________________________________________

 


indietro       avanti